20 settembre 2011

(Barba)trucco e Parrucco

*Ciao! Com'è andata al lavoro? Non noti niente di strano?!"
"Ah si! Hai lavato il pavimento! Brava, amò, ci voleva!"
- No, veramente non l'ho toccato -
"Ah, in effetti quella macchia di caffè è ancora lì, ora che ci bado...."
- ............ -

Il fatto è che sono stata dal parrucchiere.
Uno nuovo. Anzi, una nuova.
Non hai mai capito il perché, ma dire "sono andata dal parrucchiere" è una di quella frasi che io trovo proprio da vecchia! Anyway, ci sono andata e sono pure soddisfatta della scelta dato che il negozio profuma di buono, sei cullata da musica ambient e, dulcis in fundo, la poltroncina del lavatesta è massaggiante! Cosa volere di più?
Il parrucchiere è un luogo molto interessante per pensare, tra una phonata bollente su un orecchio e uno strattone ai tuoi capelli degno della Twif.
Oggi, durante la piega liscia (si, lo so, liscia sto da cani, sembro un po' cugino It) ho cogitato assai.
Primo pensiero: come ca**o è possibile che due concetti diversissimi come "frutto giallo dalla pelle vellutata" e "azione compiuta da quel tizio che sta tirando su un essere squamoso e puzzolente solo con l'ausilio delle sue forti braccia e di un fuscello-che-non-si-sa-come-non-si-spezza?" siano espressi dalle stessa parola (se non resistete più dalla curiosità, affrettatevi a cliccare qui prima di venire divorati dalla smania di conoscere questo fondamento della cultura generale). Ok, non un cazzo a cui pensare, beh?
Secondo (annoso) pensiero: ma l'amore finisce oppure se finisce non è mai stato amore? Me lo chiedo spesso quando sento di amiche che si lasciano dopo anni, dopo convivenze, dopo vite intere condivise con qualcuno.
Me lo spiegate come funziona? Ti alzi un giorno, Lo guardi e pensi "oh merda! non lo amo più!"? Oppure è una sensazione lenta, strisciante, che si appropria del tuo corpo giorno dopo giorno, mese dopo mese?
A me sta cosa qui del nonloamopiù fa una gran paura, è una cosa che sa di ineluttabilità, di impotenza, di vorreresistereimanoncelafacciopiù. C'è un trucco per difendersi?
Se qualcuno, di grazia, riuscisse a spiegarmi questa faccendaccia del nomorelove.... Perchè forse se riuscissi a comprendere più "empaticamente" il fenomeno, ne sarei meno spaventata. Ma soprattutto perché la parrucchiera nuova non ha saputo rispondermi!!

Nessun commento:

Posta un commento